Arco
dei Gavi

Rarissimo esempio di arco celebrativo realizzato intorno alla metà del 1° secolo a.C per celebrare la Gens Gavia, la più nota famiglia veronese di epoca romana.

La costruzione si rifà a un monumento romano progettato a forma di cubo, nel quale su ciascuna delle quattro facciate è presente una porta. Le colonne corinzie, i motivi architettonici e gli elementi decorativi sono altri dettagli che determinano l’estetica dell’intera struttura.

Nel 1805 l’arco venne demolito. Per oltre un secolo i suoi resti sono stati amorevolmente custoditi dai veronesi, che più tardi li ricomposero nella piazzetta di Castelvecchio, attuale luogo di ubicazione.

Turisti e visitatori cercano il paesaggio perfetto in cui scattare la foto ricordo. Un suggerimento? L’Adige sullo sfondo e una piazzetta circondata da alberi verdi nella quale si innalza questo immenso arco in pietra bianca.

Nei paraggi trovi anche:

Arco
dei Gavi

Rarissimo esempio di arco celebrativo realizzato intorno alla metà del 1° secolo a.C per celebrare la Gens Gavia, la più nota famiglia veronese di epoca romana.

La costruzione si rifà a un monumento romano progettato a forma di cubo, nel quale su ciascuna delle quattro facciate è presente una porta. Le colonne corinzie, i motivi architettonici e gli elementi decorativi sono altri dettagli che determinano l’estetica dell’intera struttura.

Nel 1805 l’arco venne demolito. Per oltre un secolo i suoi resti sono stati amorevolmente custoditi dai veronesi, che più tardi li ricomposero nella piazzetta di Castelvecchio, attuale luogo di ubicazione.

Turisti e visitatori cercano il paesaggio perfetto in cui scattare la foto ricordo. Un suggerimento? L’Adige sullo sfondo e una piazzetta circondata da alberi verdi nella quale si innalza questo immenso arco in pietra bianca.

it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano

Non hai trovato quello che cercavi?

Il nostro team di Verona ti aiuta volentieri nella tua ricerca

Clicca qui!